Marco Grumo

Marco GRUMO, docente di economia presso l’università Cattolica di Milano spiega che  anche per la scuola sarebbe utile sperimentare un sistema di finanziamento simile a quello adottato nel settore sanitario italiano, un sistema univoco per la scuola statale e per quella paritaria, fondato sul costo standard per allievo. Non però un costo standard calcolato nella prospettiva del contenimento della spesa da parte del soggetto finanziatore, bensì un vero e proprio “costo standard di sostenibilità”, calcolato cioè avendo riguardo al funzionamento concreto delle scuole e soprattutto alle esigenze e sfide di qualità, sviluppo e inclusione che tutte le scuole pubbliche, statali e paritarie, dovranno raccogliere nei prossimi anni. Un costo standard quindi molto particolare non “calcolato a tavolino”, ma concreto e positivo nel breve e nel medio lungo periodo, per la scuola, per il soggetto finanziatore, per gli studenti (anche quelli più deboli), per le famiglie e per gli operatori. Un sistema di finanziamento innovativo e di sviluppo, su cui forse vale la pena meditare ulteriormente e gradualmente sperimentare.